Aiutaci a rendere la trasparenza alimentare la norma!

Come organizzazione senza scopo di lucro, dipendiamo dalle vostre donazioni per continuare a informare i consumatori di tutto il mondo su ciò che mangiano.

La rivoluzione alimentare inizia da te!

Effettua una donazione
close
arrow_upward

Lachgummi Shakies Nimm2 - 225g

Lachgummi Shakies Nimm2 - 225g

Questa pagina del prodotto non è completa. Puoi aiutarci a completarla modificandola e aggiungendo altri dati dalle foto che abbiamo, o scattando altre foto usando l’applicazione per Android o iPhone/iPad. Grazie! ×

Codice a Barre: 4014400920383 (EAN / EAN-13)

Quantità: 225g

Confezionamento: Plastica

Marche: Nimm2

Categorie: Snack, Snack dolci, Dolci, Caramelle, Caramelle gommose, de:Süs

Etichette, certificazioni, premi: Punto Verde

Paesi di vendita: Germania, Svizzera

In linea con le tue preferenze

Salute

Ingredienti

  • icon

    31 ingredienti


    : glucose sirup, sugar, humectant (sorbitol syrup, skimmed milk powder (5,5%), fruit juice (5%) based on concentrated fruit juice (raisin, elderberry), gelatin, acidifiers (citric acid, lactic acid), gelling (pectin), aromas, hydrolyzed milk protein, concentrated dyes (black carrot, spirulina), niacin, vitamin e, pantothenic acid, vitamin b6, turmeric extract, biotin, vitamin b12, coating agents (carnauba wax, beeswax
    Allergeni: en:Gelatin, Latte

Trasformazione alimentare

  • icon

    Alimenti ultra-trasformati


    Elementi che indicano che il prodotto è nel gruppo 4 - Alimenti e bevande ultra lavorati:

    • Additivo: E100 - Curcumina
    • Additivo: E420 - Sorbitolo
    • Additivo: E428 - Gelatina
    • Additivo: E440 - Pectina
    • Additivo: E901 - Cera d'api binaca e gialla
    • Additivo: E903 - Cera carnauba
    • Ingrediente: Aroma
    • Ingrediente: Agente di rivestimento
    • Ingrediente: Umidificante
    • Ingrediente: Proteine idrolizzate
    • Ingrediente: Proteine del latte

    I prodotti alimentari sono classificati in 4 gruppi a seconda del loro grado di trasformazione:

    1. Alimenti non trasformati o minimamente trasformati
    2. Ingredienti culinari elaborati
    3. Alimenti trasformati
    4. Alimenti ultra-trasformati

    La determinazione del gruppo si basa sulla categoria del prodotto e sugli ingredienti che contiene.

    Scopri di più sulla classificazione NOVA

Additivi

  • E270 - Acido lattico


    Acido lattico: L'acido lattico -nome IUPAC: acido 2-idrossipropanoico- è un composto chimico di formula CH3-CH-OH--COOH, che svolge un ruolo rilevante in diversi processi biochimici. L'acido lattico è un acido carbossilico, la sua struttura si distingue da quella dell'acido propionico per la presenza di un gruppo -OH all'atomo centrale -stereocentro- di carbonio. La sua deprotonazione dà origine allo ione lattato. La costante di ionizzazione -pKa = 3.1 a 25 °C- è tale che a pH fisiologico la sostanza sia presente quasi interamente sotto forma di lattato. Sia l'acido che i suoi sali alcalini sono solubili in acqua. La molecola dell'acido lattico è chirale, ne esistono pertanto due enantiomeri. L'enantiomero che compare nei cicli metabolici dei sistemi viventi è l'acido S--+--lattico o acido L--+--lattico -in figura-.
    Fonte: Wikipedia
  • E330 - Acido citrico


    Acido citrico: L'acido citrico è una sostanza solida, incolore, un acido tricarbossilico forte di Brønsted-Lowry, con formula bruta C6H8O7, solubile in acqua in un ampio intervallo di pH. Sebbene l'acido citrico sia uno degli acidi più diffusi negli organismi vegetali ed un prodotto metabolico degli organismi aerobici quando è in alte percentuali va maneggiato al pari degli acidi cloridrico, fluoridrico, nitrico, solforico, etc. Si trova in tracce nella frutta, soprattutto del genere Citrus: il succo di limone ne può contenere sino al 3-4% e l'arancia l'1%. È presente anche nei legni, nei funghi, nel tabacco, nel vino e persino nel latte. Ogni anno vengono prodotti più di un milione di tonnellate di acido citrico. È ampiamente utilizzato come igienizzante, acidificante, acido per il restauro e chelante.I derivati dell'acido citrico vengono chiamati citrati, che comprendono sia i sali e gli esteri sia l'anione poliatomico in soluzione. Un esempio di citrato è il citrato di sodio, un esempio di estere è il trietilcitrato.
    Fonte: Wikipedia
  • E420 - Sorbitolo


    Sorbitolo: Il sorbitolo -o glucitolo- è l'alditolo del glucosio. È presente nelle alghe rosse e in molte bacche e frutti come mele, pere, susine, ciliegie e sorbe da cui prende il nome. Il suo potere dolcificante è circa il 60% del saccarosio. Per le sue caratteristiche, è molto utilizzato nell'industria alimentare come dolcificante, stabilizzante e agente lievitante con il nome E420. Un notevole vantaggio dell'uso del sorbitolo come dolcificante è dovuto al fatto che i batteri che causano la carie non riescono a utilizzarlo per il loro metabolismo. Per la sua proprietà di trattenere acqua viene utilizzato per prevenire la disidratazione di alimenti esposti all'aria. La sua assunzione non ha solitamente effetti collaterali, ma a dosi anche modeste -30 grammi- o in soggetti intolleranti può provocare diarrea. Il suo uso è, comunque, sconsigliato nei bambini di età inferiore a 1 anno di vita. Il test per verificare l'intolleranza al sorbitolo viene effettuato soffiando nove volte in un palloncino ad intervalli di tempo di circa mezz'ora. Il sorbitolo viene trasformato, nell'organismo umano, in monosaccaridi -soprattutto fruttosio- senza l'intervento dell'insulina: può quindi essere presente nell'alimentazione dei diabetici. Il suo potere calorico è simile a quello del glucosio -circa 4 Cal/g-. Può essere sintetizzato in laboratorio per riduzione del glucosio con tetraidroborato di sodio, mentre industrialmente viene ridotto per idrogenazione ad alte pressioni o per via elettrochimica. Tramite reazione di disidratazione del sorbitolo, con conseguente formazione di un anello furanosico, si ha la produzione del sorbitano, composto dal quale si ottiene una serie di emulsionanti che trovano svariati utilizzi.
    Fonte: Wikipedia
  • E420ii - Sciroppo di sorbitolo


    Sorbitolo: Il sorbitolo -o glucitolo- è l'alditolo del glucosio. È presente nelle alghe rosse e in molte bacche e frutti come mele, pere, susine, ciliegie e sorbe da cui prende il nome. Il suo potere dolcificante è circa il 60% del saccarosio. Per le sue caratteristiche, è molto utilizzato nell'industria alimentare come dolcificante, stabilizzante e agente lievitante con il nome E420. Un notevole vantaggio dell'uso del sorbitolo come dolcificante è dovuto al fatto che i batteri che causano la carie non riescono a utilizzarlo per il loro metabolismo. Per la sua proprietà di trattenere acqua viene utilizzato per prevenire la disidratazione di alimenti esposti all'aria. La sua assunzione non ha solitamente effetti collaterali, ma a dosi anche modeste -30 grammi- o in soggetti intolleranti può provocare diarrea. Il suo uso è, comunque, sconsigliato nei bambini di età inferiore a 1 anno di vita. Il test per verificare l'intolleranza al sorbitolo viene effettuato soffiando nove volte in un palloncino ad intervalli di tempo di circa mezz'ora. Il sorbitolo viene trasformato, nell'organismo umano, in monosaccaridi -soprattutto fruttosio- senza l'intervento dell'insulina: può quindi essere presente nell'alimentazione dei diabetici. Il suo potere calorico è simile a quello del glucosio -circa 4 Cal/g-. Può essere sintetizzato in laboratorio per riduzione del glucosio con tetraidroborato di sodio, mentre industrialmente viene ridotto per idrogenazione ad alte pressioni o per via elettrochimica. Tramite reazione di disidratazione del sorbitolo, con conseguente formazione di un anello furanosico, si ha la produzione del sorbitano, composto dal quale si ottiene una serie di emulsionanti che trovano svariati utilizzi.
    Fonte: Wikipedia
  • E440 - Pectina


    Pectina: La pectina è un eteropolisaccaride, ottenuto con l'unione di vari monosaccaridi e formato in parte da unità esosano C6H10O5. Per pectina si intende il composto estratto dalla frutta, dalla protopectina in essa contenuta.Una delle più diffuse strutture si basa su una catena di unità di acido galatturonico unite da legami α-1-4-. In percentuale variabile i gruppi carbossilici sono esterificati con CH3OH. La percentuale di gruppi esterificati, rapportata ai gruppi carbossilici totali prende il nome di grado di esterificazione -Degree of esterification, DE-. Lungo la catena a base poligalatturonica sono intercalati in proporzione variabile residui di ramnosio. Tali residui si addensano in zone particolari della catena dando vita a strutture le cui ramificazioni assomigliano a peli -dette per questo hairy-. Infatti in corrispondenza di tali residui di ramnosio si innestano catene laterali più o meno lunghe, che contengono ancora ramnosio, D-galattosio, L-arabinosio, e D-xilosio, Le pectine formano dei colloidi gelatinosi, abbondanti nella parete cellulare della frutta: essi vengono idrolizzati con la maturazione da alcuni enzimi come la pectasi e la pectinasi -sono presenti soprattutto nelle mele e nelle pere-. Un frutto ha una percentuale di pectina che dipende dalla specie e dalla maturazione. La pectina cementifica lo spazio tra una cellula e l'altra, tenendole unite e dando croccantezza alla frutta. Con il procedere della maturazione questo legame si scioglie e il frutto perde consistenza. La pectina trova impiego nell'industria alimentare come gelificante, soprattutto nella realizzazione di marmellate e confetture, in tal caso assume la denominazione di E440. Può essere utilizzata pectina acida oppure neutra. Esiste un altro tipo di pectina, denominata fluida. Invece di cementificare lo spazio intercellulare, forma catene in grado di scorrere le une sulle altre, questo è possibile grazie all'ingombro sterico creato dall'aggiunta di un gruppo metile -CH3- ai gruppi carbossilici -COO--, per impedire quindi l'interazione tra questi e i gruppi carbossilici della catena sottostante, azione reversibile provocata dall'enzima metilesterasi. L'acidità delle pectine è regolata in questo modo dal suddetto enzima. La pectina ha scarsa capacità di chelazione dei metalli pesanti, infatti la chelazione richiede alti dosaggi per avere effetti comparabili a quelli dell'EDTA.
    Fonte: Wikipedia
  • E901 - Cera d'api binaca e gialla


    Cera d'api: La cera d'api è un prodotto dell'apicoltura. Per la sua formazione le api aggiungono un po' di propoli, oltre a impurezze di polline. La cera è secreta dalle api di una ben determinata età in forma di sottili scaglie. Le scaglie sono prodotte dalle api operaie, di età compresa tra i 12 e i 17 giorni, mediante otto ghiandole situate nella parte ventrale dell'addome, per la precisione sui lati interni degli sterniti -le protezioni ventrali presenti in ogni segmento del corpo-. La cera è prodotta nei segmenti addominali dal 4 al 7. La dimensione di queste ghiandole dipende dall'età dell'operaia. Le api mellifere usano la cera d'api per costruire le celle esagonali del loro favo, dove vengono cresciute le larve e depositati miele e polline. Affinché le ghiandole possano secernere la cera, la temperatura dell'alveare deve essere compresa tra 33 °C e 36 °C e le api devono consumare una quantità di miele di circa 8-10 volte superiore in peso della cera. Si stima che le api volino per 530 000 km per raccogliere 1 kg di miele. Quando gli apicoltori vanno ad estrarre il miele, disopercolano ogni cella, cioè ne recidono la copertura. Essa può avere un colore variabile dal giallognolo al brunastro, a seconda della purezza e del tipo di fiore raccolto dalle api. La cera dei favi di covata tende ad essere più scura di quella proveniente dai favi di miele, dal momento che le impurezze vi si accumulano più velocemente. A causa di tali impurezze, la cera deve essere trattata prima di qualsiasi utilizzo: lo scarto che ne deriva si chiama feccia della cera. la cera dei favi da melario che non vengono usati per le covate rimane di colore chiaro. La cera ottenuta dalla sola fusione con acqua calda e senza aggiunta di altre sostanze assume il nome di "cera vergine". Mantiene un leggero e gradevole odore aromatico, è facilmente modellabile alla temperatura indotta dal semplice calore della mano, circa 40 °C. La cera può essere ulteriormente purificata mediante riscaldamento in acqua e utilizzata per costruire candele, lubrificare cassetti e finestre, o lucidare il legno. Come le cere derivate dal petrolio, può essere ammorbidita diluendola con olio vegetale per renderla più malleabile a temperatura ambiente, per cui può essere usata nella creazione di modelli per sculture e gioielli da utilizzare nel processo di fusione a cera persa.
    Fonte: Wikipedia
  • E903 - Cera carnauba


    Cera di carnauba: La cera di carnauba è una cera che si ricava dalle foglie di una palma -Copernicia prunifera- che vengono raccolte durante la stagione arida, quando sono ancora chiuse e avvolte da un sottile strato di cera.
    Fonte: Wikipedia

Analisi degli ingredienti

  • icon

    Senza olio di palma


    Nessun ingrediente contenente olio di palma rilevato

    Ingredienti non riconosciuti: en:glucose-sirup, en:based-on-concentrated-fruit-juice, en:gelling, en:concentrated-dyes

    Alcuni ingredienti potrebbero non essere riconosciuti.

    Abbiamo bisogno di te!

    Puoi aiutarci a riconoscere più ingredienti ed analizzare meglio l'elenco di ingredienti per questo prodotto ed altri:

    • Modifica questa pagina del prodotto per correggere errori di spelling nell'elenco degli ingredienti, e/o per rimuovere gli ingredienti in altre lingue e le frasi non correlate agli ingredienti.
    • Aggiungi nuove voci, sinonimi o traduzioni ai nostri elenchi di ingredienti multilingue, ai metodi di trasformazione degli ingredienti ed alle etichette.

    Unisciti al canale #ingredients sul nostro spazio di discussione di Slack e/o scopri di più sulle analisi degli ingredienti sulla nostra wiki, se ti piacerebbe aiutare. Grazie!

  • icon

    Non vegano


    Ingredienti non-vegani: Latte scremato in polvere, E428, E901

    Alcuni ingredienti potrebbero non essere riconosciuti.

    Abbiamo bisogno di te!

    Puoi aiutarci a riconoscere più ingredienti ed analizzare meglio l'elenco di ingredienti per questo prodotto ed altri:

    • Modifica questa pagina del prodotto per correggere errori di spelling nell'elenco degli ingredienti, e/o per rimuovere gli ingredienti in altre lingue e le frasi non correlate agli ingredienti.
    • Aggiungi nuove voci, sinonimi o traduzioni ai nostri elenchi di ingredienti multilingue, ai metodi di trasformazione degli ingredienti ed alle etichette.

    Unisciti al canale #ingredients sul nostro spazio di discussione di Slack e/o scopri di più sulle analisi degli ingredienti sulla nostra wiki, se ti piacerebbe aiutare. Grazie!

  • icon

    Non vegetariano


    Ingredienti non-vegetariani: E428

    Alcuni ingredienti potrebbero non essere riconosciuti.

    Abbiamo bisogno di te!

    Puoi aiutarci a riconoscere più ingredienti ed analizzare meglio l'elenco di ingredienti per questo prodotto ed altri:

    • Modifica questa pagina del prodotto per correggere errori di spelling nell'elenco degli ingredienti, e/o per rimuovere gli ingredienti in altre lingue e le frasi non correlate agli ingredienti.
    • Aggiungi nuove voci, sinonimi o traduzioni ai nostri elenchi di ingredienti multilingue, ai metodi di trasformazione degli ingredienti ed alle etichette.

    Unisciti al canale #ingredients sul nostro spazio di discussione di Slack e/o scopri di più sulle analisi degli ingredienti sulla nostra wiki, se ti piacerebbe aiutare. Grazie!

L'analisi si basa esclusivamente sugli ingredienti elencati e non tiene conto dei metodi di elaborazione.
  • icon

    Dettagli dell'analisi degli ingredienti

    Abbiamo bisogno di te!

    Alcuni ingredienti potrebbero non essere riconosciuti.

    Abbiamo bisogno di te!

    Puoi aiutarci a riconoscere più ingredienti ed analizzare meglio l'elenco di ingredienti per questo prodotto ed altri:

    • Modifica questa pagina del prodotto per correggere errori di spelling nell'elenco degli ingredienti, e/o per rimuovere gli ingredienti in altre lingue e le frasi non correlate agli ingredienti.
    • Aggiungi nuove voci, sinonimi o traduzioni ai nostri elenchi di ingredienti multilingue, ai metodi di trasformazione degli ingredienti ed alle etichette.

    Unisciti al canale #ingredients sul nostro spazio di discussione di Slack e/o scopri di più sulle analisi degli ingredienti sulla nostra wiki, se ti piacerebbe aiutare. Grazie!

    : glucose sirup, sugar, humectant, sorbitol syrup, skimmed milk powder 5.5%, fruit juice 5%, based on concentrated fruit juice (raisin, elderberry), gelatin, acidifiers (citric acid, lactic acid), gelling (pectin), aromas, hydrolyzed milk protein, concentrated dyes (black carrot, spirulina), niacin, vitamins, vitamin e, pantothenic acid, vitamin b6, turmeric extract, biotin, vitamin b12, coating agents, carnauba wax, beeswax
    1. glucose sirup -> en:glucose-sirup - percent_min: 5.5 - percent_max: 73
    2. sugar -> en:sugar - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 5.5 - percent_max: 39.25
    3. humectant -> en:humectant - percent_min: 5.5 - percent_max: 28
    4. sorbitol syrup -> en:e420ii - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 5.5 - percent_max: 22.375
    5. skimmed milk powder -> en:skimmed-milk-powder - vegan: no - vegetarian: yes - percent_min: 5.5 - percent: 5.5 - percent_max: 5.5
    6. fruit juice -> en:fruit-juice - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 5 - percent: 5 - percent_max: 5
    7. based on concentrated fruit juice -> en:based-on-concentrated-fruit-juice - percent_min: 0 - percent_max: 5
      1. raisin -> en:raisin - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 5
      2. elderberry -> en:elderberry - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 2.5
    8. gelatin -> en:e428 - vegan: no - vegetarian: no - percent_min: 0 - percent_max: 5
    9. acidifiers -> en:acid - percent_min: 0 - percent_max: 5
      1. citric acid -> en:e330 - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 5
      2. lactic acid -> en:e270 - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 2.5
    10. gelling -> en:gelling - percent_min: 0 - percent_max: 5
      1. pectin -> en:e440a - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 5
    11. aromas -> en:flavouring - vegan: maybe - vegetarian: maybe - percent_min: 0 - percent_max: 5
    12. hydrolyzed milk protein -> en:hydrolysed-milk-protein - vegan: maybe - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 5
    13. concentrated dyes -> en:concentrated-dyes - percent_min: 0 - percent_max: 5
      1. black carrot -> en:black-carrot - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 5
      2. spirulina -> en:spirulina - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 2.5
    14. niacin -> en:e375 - vegan: maybe - vegetarian: maybe - percent_min: 0 - percent_max: 5
    15. vitamins -> en:vitamins - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 5
    16. vitamin e -> en:vitamin-e - percent_min: 0 - percent_max: 5
    17. pantothenic acid -> en:pantothenic-acid - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 4.86666666666667
    18. vitamin b6 -> en:vitamin-b6 - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 4.5625
    19. turmeric extract -> en:e100 - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 4.29411764705882
    20. biotin -> en:biotin - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 4.05555555555556
    21. vitamin b12 -> en:vitamin-b12 - percent_min: 0 - percent_max: 3.84210526315789
    22. coating agents -> en:glazing-agent - percent_min: 0 - percent_max: 3.65
    23. carnauba wax -> en:e903 - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 3.47619047619048
    24. beeswax -> en:e901 - vegan: no - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 3.31818181818182

Nutrizione

  • icon

    Qualità nutrizionale bassa


    ⚠️ Attenzione: la quantità di fibre non è specificata, il loro possibile contributo positivo al punteggio non può essere preso in considerazione.
    ⚠️ Attenzione: la quantità di frutta, verdura e noci non è specificata sull'etichetta, è stata stimata dalla lista degli ingredienti: 5

    Questo prodotto non è considerato una bevanda per il calcolo del Nutri-Score.

    Punti positivi: 0

    • Proteine: 3 / 5 (valore: 5.8, valore arrotondato: 5.8)
    • Fibra: 0 / 5 (valore: 0, valore arrotondato: 0)
    • Frutta, verdura, noci, oli di colza/noce/oliva: 0 / 5 (valore: 5, valore arrotondato: 5)

    Punti negativi: 15

    • Energia: 4 / 10 (valore: 1351, valore arrotondato: 1351)
    • Zuccheri: 10 / 10 (valore: 49.9, valore arrotondato: 49.9)
    • Grassi saturi: 0 / 10 (valore: 0.2, valore arrotondato: 0.2)
    • Sodio: 1 / 10 (valore: 104, valore arrotondato: 104)

    I punti per le proteine non sono contati perché i punti negativi sono maggiori o uguali ad 11.

    Punteggio nutrizionale: (15 - 0)

    Nutri-Score:

  • icon

    Valori nutrizionali


    Valori nutrizionali Come venduto
    per 100 g / 100 ml
    Come venduto
    per porzione (20g)
    Rispetto a: Caramelle gommose
    Energia 1.351 kj
    (323 kcal)
    270 kj
    (64 kcal)
    -6%
    Grassi 0,2 g 0,04 g -47%
    Acidi Grassi saturi 0,2 g 0,04 g +30%
    Acidi grassi trans 0,002 g 0 g
    Carboidrati 75 g 15 g -5%
    Zuccheri 49,9 g 9,98 g -7%
    Fibra alimentare ? ?
    Proteine 5,8 g 1,16 g +32%
    Sale 0,26 g 0,052 g +141%
    Vitamina D (colecalciferolo) 10.300 µg 2.060 µg
    Vitamina B2 (Riboflavina) 1,5 mg 0,3 mg
    Vitamina B8/B7/H/I (Biotina) 50.000.000 µg 10.000.000 µg
    Fosforo 7,4 mg 1,48 mg
    Frutta‚ verdura‚ noci e olio di colza‚ noci e oliva (stima dall'analisi dell'elenco degli ingredienti) 5 % 5 %
Porzione: 20g

Ambiente

Impronta carbonica

Confezionamento

Trasporto

Sorgenti dati

Prodotto aggiunto il da openfood-ch-import
Ultima modifica della pagina del prodotto il da halloween92.
Pagina del prodotto modificata anche da annalenab-567, choosebetter, ecoscore-impact-estimator, foodrepo, inf, itsjustruby, kiliweb, openfoodfacts-contributors, packbot, yuka.SC84Qk9ac2FvTUExbnMwTTh6V045b0o0d0xPVVRGRzlDZUVJSVE9PQ.

Se i dati sono incompleti o errati puoi completarli o correggerli modificando questa pagina.