Aiutaci a rendere la trasparenza alimentare la norma!

Come organizzazione senza scopo di lucro, dipendiamo dalle vostre donazioni per continuare a informare i consumatori di tutto il mondo su ciò che mangiano.

La rivoluzione alimentare inizia da te!

Effettua una donazione
arrow_upward

In linea con le tue preferenze

Salute

Nutrizione

  • icon

    Nutri-Score C

    Qualità nutrizionale nella media
    • icon

      Cos'è il Nutri-Score?


      Il Nutri-Score è un logo sulla qualità nutrizionale complessiva dei prodotti.

      Il punteggio dalla A alla E è calcolato secondo i nutrienti e gli alimenti da preferire (proteine, fibre, frutta, verdura e legumi ...) e i nutrienti da limitare (calorie, grassi saturi, zuccheri, sale). Il punteggio viene calcolato dai dati della tabella dei valori nutrizionali e i dati di composizione (frutta, verdura e legumi).

      L'esposizione di questo logo è consigliata dalle autorità di sanità pubblica, senza obbligo per le aziende.

    icon

    Punti negativi: 9/50

    • icon

      Energia

      4/10 points (240kJ)

      Gli apporti energetici superiore al fabbisogno sono associati a un aumento dei rischi di aumento di peso, sovrappeso, obesità e consegunte rischio di malattie croniche legate all'alimentazione.

    • icon

      Zuccheri

      5/10 points (6.8g)

      Un elevato consumo di zucchero può causare aumento di peso e carie. Aumenta anche il rischio di diabete di tipo 2 e malattie cardiovascolari.

    • icon

      Grassi saturi

      0/10 points (0.3g)

      Un elevato consumo di grassi, in particolare di grassi saturi, può aumentare il colesterolo, che aumenta il rischio di malattie cardiache.

    • icon

      Sale

      0/20 points (0.14g)

      Un consumo elevato di sale (o sodio) può causare un aumento della pressione sanguigna, che può aumentare il rischio di malattie cardiache e ictus.

    • icon

      Dolcificanti non nutritivi

      0/ points (0 dolcificante)

      Gli edulcoranti non nutritivi potrebbero non conferire alcun beneficio a lungo termine nel ridure il grasso corporeo negli adulti o bambii. Potrebbero esistere degli effetti indesiderati dall'utilizzo a lungo termine di edulcoranti non nutritivi, come un aumento del rischio di diabete di tipo 2 e malattie cardiovascolari negli adulti.

    icon

    Punti positivi: 6/18

    • icon

      Proteine

      6/7 points (3g)

      Gli alimenti ricchi in proteine sono solitamente ricchi in calcio o ferro, minerali essenziali, aventi numerosi benefici per la salute.

    • icon

      Fibra

      0/5 points (0.5g)

      Il consumo di alimenti ricchi in fibre (specialmente gli alimenti integrali), riduce i rischi di tumori aerodigestivi, malattie cardiovascolari, obesità e diabete.

    • icon

      Dettagli del calcolo del Nutri-Score


      ⚠ ️Attenzione: la quantità di frutta, verdura e noci non è specificata sull'etichetta, è stata stimata dalla lista degli ingredienti: 8

      Questo prodotto è considerato una bevanda per il calcolo del Il Nutri-Score.

      I punti per le proteine sono contati perché il prodotto è considerato essere una bevanda.

      Punteggio nutrizionale: 3 (9 - 6)

      Nutri-Score: C

  • icon

    Valori nutrizionali


    Valori nutrizionali Rispetto a: Latte di legumi
    Energia +24%
    Grassi -10%
    Acidi Grassi saturi -23%
    Carboidrati +105%
    Zuccheri +168%
    Fibra alimentare -13%
    Proteine -10%
    Sale +59%
    Vitamina D (colecalciferolo)
    Vitamina B2 (Riboflavina)
    Vitamina B12 (Cobalamina)
    Calcio +23%
    Frutta‚ verdura‚ noci e olio di colza‚ noci e oliva (stima dall'analisi dell'elenco degli ingredienti)

Ingredienti

  • icon

    17 ingredienti


    acqua, zucchero, semi di soia decorticati (5,8%), carbonato di calcio, aromi, sale marino, correttore di acidità (fosfato monopotassico), estratto di carote, stabilizzante (gomma di gellano), vitamine (riboflavina (B2), B12, D2).
    Allergeni: Soia

Trasformazione alimentare

  • icon

    Alimenti ultra-trasformati


    Elementi che indicano che il prodotto è nel gruppo 4 - Alimenti e bevande ultra lavorati:

    • Additivo: E101 - Riboflavina
    • Additivo: E418 - Gomma di gellano
    • Ingrediente: Aroma

    I prodotti alimentari sono classificati in 4 gruppi a seconda del loro grado di trasformazione:

    1. Alimenti non trasformati o minimamente trasformati
    2. Ingredienti culinari elaborati
    3. Alimenti trasformati
    4. Alimenti ultra-trasformati

    La determinazione del gruppo si basa sulla categoria del prodotto e sugli ingredienti che contiene.

    Scopri di più sulla classificazione NOVA

Additivi

  • E101 - Riboflavina


    Riboflavina: La riboflavina -o vitamina B2- è una molecola, classificata come una delle vitamine del gruppo B. Fa parte del gruppo funzionale dei cofattori FAD e FMN e di conseguenza è necessaria per numerose reazioni catalizzate da flavoproteine, incluse le reazioni di attivazione di altre vitamine. La riboflavina venne isolata per la prima volta nel 1927 ad opera di Paul Gyorgy. Successivamente si vide anche che il latte presenta elevate concentrazioni di tale sostanza che, per tale motivo, all'inizio venne denominata lattoflavina. In un primo tempo era stata denominata vitamina G. Il chiarimento della sua struttura chimica e la constatazione della presenza di una molecola di ribitolo fece sì che il nome della vitamina venne cambiato in quello di riboflavina. Nel 1935 avvenne la sintesi di tale composto ad opera di Richard Kuhn. La riboflavina è un composto eterociclico ottenuto da una molecola di flavina cui è legata una catena formata da ribitolo. È un composto di colore giallo poco solubile in acqua, stabile al calore -la cottura ne determina l'inattivazione di solo il 10-20% del quantitativo totale- e fluorescente qualora sottoposto a luce ultravioletta. Se colpito dalla luce, si determina una reazione di fotolisi che produce il distacco di un radicale ribitolo e conseguente perdita dell'azione vitaminica. La riboflavina si trova negli alimenti principalmente come forma fosforilata. Essa, per essere assorbita, viene defosforilata da specifiche fosfatasi che si trovano nell'intestino tenue. Successivamente la vitamina viene assorbita tramite un sistema di trasporto facilitato. La riboflavina viene trasportata nel sangue legata ad alcune proteine plasmatiche, soprattutto albumina ed altre globuline quali IgA, IgG ed IgM. Dal sangue essa raggiunge il fegato ed altri tessuti dove viene successivamente trasformata in flavin-mononucleotide -FMN- e flavin-adenin-dinucleotide -FAD-, le due forme coenzimatiche. Circa il 12% della vitamina assunta con la dieta viene eliminata con le urine sotto forma di riboflavina. La conversione della riboflavine nelle due forme coenzimatiche avviene attraverso reazioni di fosforilazioni: FMN si ottiene per fosforilazione di una molecola di riboflavina: riboflavina + ATP -> FMN + ADP, FAD si ottiene per adenilazione di una molecola di FMN: FMN + ATP -> FAD + Pi-Pi -pirofosfato-.Le due forme coenzimatiche sono componenti essenziali degli enzimi flavinici, funzionando da gruppi prostetici. Essi intervengono in varie reazioni di ossidoriduzione del metabolismo dei carboidrati, proteine e lipidi tra cui: decarbossilazione ossidativa del piruvato, ossidazione di acidi grassi ed aminoacidi, trasporto degli elettroni durante la fosforilazione ossidativa. La riboflavina ed il suo 5'-fosfato sono additivi alimentari censiti dall'Unione europea e identificati rispettivamente dalle sigle E 101 e E 101a.
    Fonte: Wikipedia
  • E101i - Riboflavina


    Riboflavina: La riboflavina -o vitamina B2- è una molecola, classificata come una delle vitamine del gruppo B. Fa parte del gruppo funzionale dei cofattori FAD e FMN e di conseguenza è necessaria per numerose reazioni catalizzate da flavoproteine, incluse le reazioni di attivazione di altre vitamine. La riboflavina venne isolata per la prima volta nel 1927 ad opera di Paul Gyorgy. Successivamente si vide anche che il latte presenta elevate concentrazioni di tale sostanza che, per tale motivo, all'inizio venne denominata lattoflavina. In un primo tempo era stata denominata vitamina G. Il chiarimento della sua struttura chimica e la constatazione della presenza di una molecola di ribitolo fece sì che il nome della vitamina venne cambiato in quello di riboflavina. Nel 1935 avvenne la sintesi di tale composto ad opera di Richard Kuhn. La riboflavina è un composto eterociclico ottenuto da una molecola di flavina cui è legata una catena formata da ribitolo. È un composto di colore giallo poco solubile in acqua, stabile al calore -la cottura ne determina l'inattivazione di solo il 10-20% del quantitativo totale- e fluorescente qualora sottoposto a luce ultravioletta. Se colpito dalla luce, si determina una reazione di fotolisi che produce il distacco di un radicale ribitolo e conseguente perdita dell'azione vitaminica. La riboflavina si trova negli alimenti principalmente come forma fosforilata. Essa, per essere assorbita, viene defosforilata da specifiche fosfatasi che si trovano nell'intestino tenue. Successivamente la vitamina viene assorbita tramite un sistema di trasporto facilitato. La riboflavina viene trasportata nel sangue legata ad alcune proteine plasmatiche, soprattutto albumina ed altre globuline quali IgA, IgG ed IgM. Dal sangue essa raggiunge il fegato ed altri tessuti dove viene successivamente trasformata in flavin-mononucleotide -FMN- e flavin-adenin-dinucleotide -FAD-, le due forme coenzimatiche. Circa il 12% della vitamina assunta con la dieta viene eliminata con le urine sotto forma di riboflavina. La conversione della riboflavine nelle due forme coenzimatiche avviene attraverso reazioni di fosforilazioni: FMN si ottiene per fosforilazione di una molecola di riboflavina: riboflavina + ATP -> FMN + ADP, FAD si ottiene per adenilazione di una molecola di FMN: FMN + ATP -> FAD + Pi-Pi -pirofosfato-.Le due forme coenzimatiche sono componenti essenziali degli enzimi flavinici, funzionando da gruppi prostetici. Essi intervengono in varie reazioni di ossidoriduzione del metabolismo dei carboidrati, proteine e lipidi tra cui: decarbossilazione ossidativa del piruvato, ossidazione di acidi grassi ed aminoacidi, trasporto degli elettroni durante la fosforilazione ossidativa. La riboflavina ed il suo 5'-fosfato sono additivi alimentari censiti dall'Unione europea e identificati rispettivamente dalle sigle E 101 e E 101a.
    Fonte: Wikipedia
  • E418 - Gomma di gellano


    Gomma gellano: La gomma gellano è un tipo di gomma prodotta dallo Pseudomonas elodea, ed ottenuta per via industriale per coltura del batterio in processi di fermentazione su larga scala. L'Europa ne ha permesso l'utilizzo a partire dal 1994. La gomma gellano è un polimero non ramificato formato dalla ripetizione di un tetrasaccaride: glucosio-ramnosio-glucosio-acido glucuronico. Le unità monosaccaridiche possono essere ripetute fino a mezzo milione di volte. Le catene polimeriche formano una doppia elica l'una attorno all'altra e gelificano in seguito a raffredamento in presenza di cationi. I cationi bivalenti, come il calcio, si associano a gruppi carbonilici dei residui dell'acido glucuronico legando fra loro diverse porzioni delle catene ed originando dei gel.
    Fonte: Wikipedia

Analisi degli ingredienti

  • icon

    Vegano


    Nessun ingrediente non-vegano rilevato

    Ingredienti non riconosciuti: en:Soy base, Cobalamina
  • icon

    Vegetariano


    Nessun ingrediente non vegetariano rilevato

    Ingredienti non riconosciuti: en:Soy base, Cobalamina
L'analisi si basa esclusivamente sugli ingredienti elencati e non tiene conto dei metodi di elaborazione.
  • icon

    Dettagli dell'analisi degli ingredienti


    fi: Soijapohja 92.8% (vesi, soijapavut 7.8%), sokeri, kalsiumkarbonaatti, aromit, mustaporkkana, merisuola, happamuudensäätöaine (kaliumfosfaatit), porkkanauute, stabilointiaine (gellaanikumi), vitamiinit, B2-vitamiini, B12-vitamiini, D2-vitamiini
    1. Soijapohja -> en:soy-base - percent: 92.8
      1. vesi -> en:water - vegan: yes - vegetarian: yes - ciqual_food_code: 18066
      2. soijapavut -> en:soya-bean - vegan: yes - vegetarian: yes - ciqual_food_code: 20901 - percent: 7.8
    2. sokeri -> en:sugar - vegan: yes - vegetarian: yes - ciqual_proxy_food_code: 31016
    3. kalsiumkarbonaatti -> en:e170i - vegan: maybe - vegetarian: maybe
    4. aromit -> en:flavouring - vegan: maybe - vegetarian: maybe
    5. mustaporkkana -> en:black-carrot - vegan: yes - vegetarian: yes - ciqual_food_code: 20009
    6. merisuola -> en:sea-salt - vegan: yes - vegetarian: yes - ciqual_food_code: 11082
    7. happamuudensäätöaine -> en:acidity-regulator
      1. kaliumfosfaatit -> en:e340 - vegan: yes - vegetarian: yes
    8. porkkanauute -> en:carrot-extract - vegan: yes - vegetarian: yes - ciqual_food_code: 20009
    9. stabilointiaine -> en:stabiliser
      1. gellaanikumi -> en:e418 - vegan: yes - vegetarian: yes
    10. vitamiinit -> en:vitamins - vegan: yes - vegetarian: yes
    11. B2-vitamiini -> en:e101 - vegan: maybe - vegetarian: yes
    12. B12-vitamiini -> en:vitamin-b12
    13. D2-vitamiini -> en:ergocalciferol - vegan: yes - vegetarian: yes

Ambiente

Impronta carbonica

Confezionamento

Trasporto

Segnala un problema