Aiutaci a rendere la trasparenza alimentare la norma!

Come organizzazione senza scopo di lucro, dipendiamo dalle vostre donazioni per continuare a informare i consumatori di tutto il mondo su ciò che mangiano.

La rivoluzione alimentare inizia da te!

Effettua una donazione
close
arrow_upward

Calendrier de l’Avent - Confiserie gélifiée fantaisie - Haribo - 300 g e

Calendrier de l’Avent - Confiserie gélifiée fantaisie - Haribo - 300 g e

Questa pagina del prodotto non è completa. Puoi aiutarci a completarla modificandola e aggiungendo altri dati dalle foto che abbiamo, o scattando altre foto usando l’applicazione per Android o iPhone/iPad. Grazie! ×

Codice a Barre: 4001686849163 (EAN / EAN-13)

Nome generico: Adventskalender

Quantità: 300 g e

Confezionamento: Plastica, Cartone

Marche: Haribo

Categorie: Snack, Snack dolci, Cacao e i suoi derivati, Dolci, en:Festive foods, Cibi e bevande di Natale, Cioccolato, Caramelle, Calendario dell'avvento

Etichette, certificazioni, premi: Punto Verde, Fatto in Germania

Paesi di vendita: Francia, Svizzera

In linea con le tue preferenze

Salute

Ingredienti

  • icon

    66 ingredienti


    : Sucre; sirop de glucose; sirop de sucre mélassé; farine de blé; gélatine; amidon; dextrose; acidifiants: acide citrique, acide malique; extrait de réglisse; maltodextrine; sel; graisse de palme; lactose; protéines du lait; humectant: sirop de sorbitol; correcteurs d'acidité: citrate tricalcique, malate acide de sodium, citrate monosodique, carbonate acide de sodium; concentrés de fruits et de plantes: citron, orange, pomme, kiwi, baie de sureau, cassis, aronie, raisin, épinard, ortie, fruit de la passion, mangue, carthame, spiruline, hibiscus, radis, patate douce, cerise; arome; émulsifiant: mono - et diglycérides d'acides gras; jus de fruits concentrés: pomme, orange, citron, fraise, framboise, ananas, cerise; colorants: curcumine, carmins, bleu patenté V, charbon végétal, carotènes végétaux, extrait de paprika, lutéine, anthocyanes; agents d'enrobage: cire d'abeille blanche et jaune, cire de carnauba; sirop de caramel;
    Allergeni: Glutine, en:Kiwi, Latte, en:Orange

Trasformazione alimentare

  • icon

    Alimenti ultra-trasformati


    Elementi che indicano che il prodotto è nel gruppo 4 - Alimenti e bevande ultra lavorati:

    • Additivo: E100 - Curcumina
    • Additivo: E120 - Cocciniglia
    • Additivo: E131 - Blu patentato v
    • Additivo: E153 - Carbone vegetale
    • Additivo: E160a - Carotene
    • Additivo: E160c - Estratto di paprica
    • Additivo: E161b - Luteina
    • Additivo: E163 - Antociani
    • Additivo: E420 - Sorbitolo
    • Additivo: E428 - Gelatina
    • Additivo: E471 - Mono- e digliceridi degli acidi grassi
    • Additivo: E901 - Cera d'api binaca e gialla
    • Additivo: E903 - Cera carnauba
    • Ingrediente: Colorante
    • Ingrediente: Destrosio
    • Ingrediente: Emulsionante
    • Ingrediente: Aroma
    • Ingrediente: Agente di rivestimento
    • Ingrediente: Glucosio
    • Ingrediente: Sciroppo di glucosio
    • Ingrediente: Umidificante
    • Ingrediente: Lattosio
    • Ingrediente: Maltodestrine
    • Ingrediente: Proteine del latte
    • Ingrediente: Concentrato di succo di frutta

    I prodotti alimentari sono classificati in 4 gruppi a seconda del loro grado di trasformazione:

    1. Alimenti non trasformati o minimamente trasformati
    2. Ingredienti culinari elaborati
    3. Alimenti trasformati
    4. Alimenti ultra-trasformati

    La determinazione del gruppo si basa sulla categoria del prodotto e sugli ingredienti che contiene.

    Scopri di più sulla classificazione NOVA

Additivi

  • E120 - Cocciniglia


    Acido carminico: L'acido carminico è un glucoside antrachinonico dall'intenso colore rosso. Viene estratto dalla cocciniglia con acqua calda. Successivamente viene trattato con sali di alluminio al fine di ottenere una lacca dal colore più brillante. La lacca viene precipitata per aggiunta di etanolo, in questo modo si ottiene una polvere solubile in acqua. Dato l'elevato costo è stato in molti casi sostituito con altri coloranti di sintesi.
    Fonte: Wikipedia
  • E131 - Blu patentato v


    Blu Patentato V: Il Blu Patentato V, o E131, è un colorante alimentare sintetico di colore blu scuro. È un sale interno del composto di sale di sodio -CAS: 20262-76-4- o di calcio -CAS: 3536-49-0- del [4--α--4-dietilaminofenil--5-idrossi- 2‚4-disolfofenil-metilidene--2‚5-cicloesadien-1-ilidene] dietil-ammonio idrossido. L'aspetto è di una polvere violastra molto solubile in acqua.
    Fonte: Wikipedia
  • E160a - Carotene


    Carotene: Il carotene è una provitamina terpenica contenuta nelle carote e in numerosi vegetali a cui conferisce colorazione rossa o arancio. Dal suo metabolismo si producono due molecole di vitamina A. Il carotene è formato da 8 unità isopreniche ciclizzate agli estremi ed esiste in due forme dette alfa e beta. Il beta-carotene è la forma più diffusa in natura. Assumere beta-carotene è meglio rispetto alla assunzione di retinolo, perché mentre il corpo assume la quantità di beta-carotene che gli serve, espellendo quella in eccesso, non può fare lo stesso col retinolo, che, in eccesso, può danneggiare fegato e altri organi, essendo tossico a dosi elevate. La quantità massima di retinolo-equivalente che una persona adulta può assumere in una giornata, continuativamente e senza incorrere in rischi per la salute, è di circa 1‚5 mg pro die. 6 mg di beta-carotene equivalgono a 1 mg di retinolo. Il metabolismo che trasforma il carotene in vitamina A è lento, pertanto una quantità in eccesso di carotene -livelli ematici di carotene > 250 µg/dl, corrispondenti a>4‚65 mmol/l- può originare una carotenosi, in cui la cute -ma non le sclere- assume un colorito giallo intenso, in particolare modo a livello della palma delle mani e della pianta dei piedi. Alcuni studi epidemiologici hanno evidenziato una correlazione significativa fra l'insorgenza del cancro e l'assunzione -in alte dosi per anni- di beta-carotene tramite cibo nei fumatori, confermando viceversa l'azione positiva anticancro del beta-carotene in quanti non fumano. Non è ancora chiaro il meccanismo chimico sottostante, fra le ipotesi, l'induzione degli enzimi del citocromo P450 con aumento dei cancerogeni da fumo; ovvero che il fumo di sigaretta aumenta la scissione asimmetrica del beta-carotene, diminuendo il livello di acido retinoico in modo significativo, portando a una proliferazione cellulare nei fumatori e, di conseguenza, una maggiore probabilità di cancro ai polmoni; che si comporti come un ossidante in presenza di alte percentuali di ossigeno nei polmoni.
    Fonte: Wikipedia
  • E163 - Antociani


    Antociani: Gli antociani -dal greco anthos = fiore, kyáneos = blu- o antocianine sono una classe di pigmenti idrosolubili appartenente alla famiglia dei flavonoidi.
    Fonte: Wikipedia
  • E296 - Acido malico


    Acido malico: L'acido malico, noto anche come acido di mela o acido fruttico in quanto si ritrova nelle mele -in particolare nella buccia- ed in altra frutta, è un acido organico alfa-idrossilato, presente sia nelle piante che negli animali, incluso l'uomo. Sotto forma del suo anione, il malato, l'acido malico è l'intermedio chiave nel principale ciclo di produzione dell'energia cellulare, noto come ciclo di Krebs o ciclo dell'acido citrico, che si svolge all'interno dei mitocondri. I derivati dell'acido malico sono noti come malati -da non confondersi con i maleati derivati dall'acido maleico-.
    Fonte: Wikipedia
  • E330 - Acido citrico


    Acido citrico: L'acido citrico è una sostanza solida, incolore, un acido tricarbossilico forte di Brønsted-Lowry, con formula bruta C6H8O7, solubile in acqua in un ampio intervallo di pH. Sebbene l'acido citrico sia uno degli acidi più diffusi negli organismi vegetali ed un prodotto metabolico degli organismi aerobici quando è in alte percentuali va maneggiato al pari degli acidi cloridrico, fluoridrico, nitrico, solforico, etc. Si trova in tracce nella frutta, soprattutto del genere Citrus: il succo di limone ne può contenere sino al 3-4% e l'arancia l'1%. È presente anche nei legni, nei funghi, nel tabacco, nel vino e persino nel latte. Ogni anno vengono prodotti più di un milione di tonnellate di acido citrico. È ampiamente utilizzato come igienizzante, acidificante, acido per il restauro e chelante.I derivati dell'acido citrico vengono chiamati citrati, che comprendono sia i sali e gli esteri sia l'anione poliatomico in soluzione. Un esempio di citrato è il citrato di sodio, un esempio di estere è il trietilcitrato.
    Fonte: Wikipedia
  • E331 - Citrati di sodio


    Sodium citrate: Sodium citrate may refer to any of the sodium salts of citrate -though most commonly the third-: Monosodium citrate Disodium citrate Trisodium citrateThe three forms of the salt are collectively known by the E number E331. Sodium citrates are used as acidity regulators in food and drinks, and also as emulsifiers for oils. They enable cheeses to melt without becoming greasy.
    Fonte: Wikipedia (Inglese)
  • E331i - Citrato monosodico


    Sodium citrate: Sodium citrate may refer to any of the sodium salts of citrate -though most commonly the third-: Monosodium citrate Disodium citrate Trisodium citrateThe three forms of the salt are collectively known by the E number E331. Sodium citrates are used as acidity regulators in food and drinks, and also as emulsifiers for oils. They enable cheeses to melt without becoming greasy.
    Fonte: Wikipedia (Inglese)
  • E333 - Citrato di calcio


    Citrato di calcio: Il citrato di calcio è il sale di calcio dell'acido citrico. È una polvere bianca, inodore, solubile in acqua calda. È ottenuto come prodotto intermedio nella produzione industriale dell'acido citrico: l'acido citrico nel liquido di fermentazione è neutralizzato con idrossido di calcio, dando luogo a un precipitato insolubile di citrato di calcio. Quest'ultimo è filtrato e lavato per ottenere il citrato di calcio puro, che può essere utilizzato tal quale, o convertito ad acido citrico utilizzando acido solforico diluito. È usato, al pari del citrato di sodio, come additivo alimentare col numero -E333-, soprattutto come conservante. È presente in taluni integratori alimentari di calcio.
    Fonte: Wikipedia
  • E333iii - Citrato tricalcico


    Citrato di calcio: Il citrato di calcio è il sale di calcio dell'acido citrico. È una polvere bianca, inodore, solubile in acqua calda. È ottenuto come prodotto intermedio nella produzione industriale dell'acido citrico: l'acido citrico nel liquido di fermentazione è neutralizzato con idrossido di calcio, dando luogo a un precipitato insolubile di citrato di calcio. Quest'ultimo è filtrato e lavato per ottenere il citrato di calcio puro, che può essere utilizzato tal quale, o convertito ad acido citrico utilizzando acido solforico diluito. È usato, al pari del citrato di sodio, come additivo alimentare col numero -E333-, soprattutto come conservante. È presente in taluni integratori alimentari di calcio.
    Fonte: Wikipedia
  • E420 - Sorbitolo


    Sorbitolo: Il sorbitolo -o glucitolo- è l'alditolo del glucosio. È presente nelle alghe rosse e in molte bacche e frutti come mele, pere, susine, ciliegie e sorbe da cui prende il nome. Il suo potere dolcificante è circa il 60% del saccarosio. Per le sue caratteristiche, è molto utilizzato nell'industria alimentare come dolcificante, stabilizzante e agente lievitante con il nome E420. Un notevole vantaggio dell'uso del sorbitolo come dolcificante è dovuto al fatto che i batteri che causano la carie non riescono a utilizzarlo per il loro metabolismo. Per la sua proprietà di trattenere acqua viene utilizzato per prevenire la disidratazione di alimenti esposti all'aria. La sua assunzione non ha solitamente effetti collaterali, ma a dosi anche modeste -30 grammi- o in soggetti intolleranti può provocare diarrea. Il suo uso è, comunque, sconsigliato nei bambini di età inferiore a 1 anno di vita. Il test per verificare l'intolleranza al sorbitolo viene effettuato soffiando nove volte in un palloncino ad intervalli di tempo di circa mezz'ora. Il sorbitolo viene trasformato, nell'organismo umano, in monosaccaridi -soprattutto fruttosio- senza l'intervento dell'insulina: può quindi essere presente nell'alimentazione dei diabetici. Il suo potere calorico è simile a quello del glucosio -circa 4 Cal/g-. Può essere sintetizzato in laboratorio per riduzione del glucosio con tetraidroborato di sodio, mentre industrialmente viene ridotto per idrogenazione ad alte pressioni o per via elettrochimica. Tramite reazione di disidratazione del sorbitolo, con conseguente formazione di un anello furanosico, si ha la produzione del sorbitano, composto dal quale si ottiene una serie di emulsionanti che trovano svariati utilizzi.
    Fonte: Wikipedia
  • E420ii - Sciroppo di sorbitolo


    Sorbitolo: Il sorbitolo -o glucitolo- è l'alditolo del glucosio. È presente nelle alghe rosse e in molte bacche e frutti come mele, pere, susine, ciliegie e sorbe da cui prende il nome. Il suo potere dolcificante è circa il 60% del saccarosio. Per le sue caratteristiche, è molto utilizzato nell'industria alimentare come dolcificante, stabilizzante e agente lievitante con il nome E420. Un notevole vantaggio dell'uso del sorbitolo come dolcificante è dovuto al fatto che i batteri che causano la carie non riescono a utilizzarlo per il loro metabolismo. Per la sua proprietà di trattenere acqua viene utilizzato per prevenire la disidratazione di alimenti esposti all'aria. La sua assunzione non ha solitamente effetti collaterali, ma a dosi anche modeste -30 grammi- o in soggetti intolleranti può provocare diarrea. Il suo uso è, comunque, sconsigliato nei bambini di età inferiore a 1 anno di vita. Il test per verificare l'intolleranza al sorbitolo viene effettuato soffiando nove volte in un palloncino ad intervalli di tempo di circa mezz'ora. Il sorbitolo viene trasformato, nell'organismo umano, in monosaccaridi -soprattutto fruttosio- senza l'intervento dell'insulina: può quindi essere presente nell'alimentazione dei diabetici. Il suo potere calorico è simile a quello del glucosio -circa 4 Cal/g-. Può essere sintetizzato in laboratorio per riduzione del glucosio con tetraidroborato di sodio, mentre industrialmente viene ridotto per idrogenazione ad alte pressioni o per via elettrochimica. Tramite reazione di disidratazione del sorbitolo, con conseguente formazione di un anello furanosico, si ha la produzione del sorbitano, composto dal quale si ottiene una serie di emulsionanti che trovano svariati utilizzi.
    Fonte: Wikipedia
  • E500 - Carbonati di sodio


    Carbonato di sodio: Il carbonato di sodio è un sale di sodio dell'acido carbonico, come l'idrogenocarbonato di sodio. A differenza di quest'ultimo, nel carbonato entrambi gli ioni idrogeno dell'acido sono stati sostituiti da ioni sodio. Il carbonato di sodio in passato è stato chiamato a lungo soda, da non confondere con la "soda caustica", nome tradizionale dell'idrossido di sodio. A temperatura ambiente si presenta come una polvere cristallina bianca. Per riscaldamento tende a decomporsi liberando biossido di carbonio -calcinazione- gassoso. Sciolto in acqua produce una soluzione basica; una soluzione di 50 g in un litro di acqua a 25 °C ha pH 11‚5. Inserito tra gli additivi alimentari codificati dall'Unione europea con la sigla E 500, trova impiego nella fabbricazione del vetro, di prodotti quali silicato e fosfati di sodio, nell'industria della carta e nella produzione di detergenti. In chimica è un moderato reagente alcalinizzante.
    Fonte: Wikipedia
  • E500ii - Carbonato acido di sodio


    Carbonato di sodio: Il carbonato di sodio è un sale di sodio dell'acido carbonico, come l'idrogenocarbonato di sodio. A differenza di quest'ultimo, nel carbonato entrambi gli ioni idrogeno dell'acido sono stati sostituiti da ioni sodio. Il carbonato di sodio in passato è stato chiamato a lungo soda, da non confondere con la "soda caustica", nome tradizionale dell'idrossido di sodio. A temperatura ambiente si presenta come una polvere cristallina bianca. Per riscaldamento tende a decomporsi liberando biossido di carbonio -calcinazione- gassoso. Sciolto in acqua produce una soluzione basica; una soluzione di 50 g in un litro di acqua a 25 °C ha pH 11‚5. Inserito tra gli additivi alimentari codificati dall'Unione europea con la sigla E 500, trova impiego nella fabbricazione del vetro, di prodotti quali silicato e fosfati di sodio, nell'industria della carta e nella produzione di detergenti. In chimica è un moderato reagente alcalinizzante.
    Fonte: Wikipedia
  • E901 - Cera d'api binaca e gialla


    Cera d'api: La cera d'api è un prodotto dell'apicoltura. Per la sua formazione le api aggiungono un po' di propoli, oltre a impurezze di polline. La cera è secreta dalle api di una ben determinata età in forma di sottili scaglie. Le scaglie sono prodotte dalle api operaie, di età compresa tra i 12 e i 17 giorni, mediante otto ghiandole situate nella parte ventrale dell'addome, per la precisione sui lati interni degli sterniti -le protezioni ventrali presenti in ogni segmento del corpo-. La cera è prodotta nei segmenti addominali dal 4 al 7. La dimensione di queste ghiandole dipende dall'età dell'operaia. Le api mellifere usano la cera d'api per costruire le celle esagonali del loro favo, dove vengono cresciute le larve e depositati miele e polline. Affinché le ghiandole possano secernere la cera, la temperatura dell'alveare deve essere compresa tra 33 °C e 36 °C e le api devono consumare una quantità di miele di circa 8-10 volte superiore in peso della cera. Si stima che le api volino per 530 000 km per raccogliere 1 kg di miele. Quando gli apicoltori vanno ad estrarre il miele, disopercolano ogni cella, cioè ne recidono la copertura. Essa può avere un colore variabile dal giallognolo al brunastro, a seconda della purezza e del tipo di fiore raccolto dalle api. La cera dei favi di covata tende ad essere più scura di quella proveniente dai favi di miele, dal momento che le impurezze vi si accumulano più velocemente. A causa di tali impurezze, la cera deve essere trattata prima di qualsiasi utilizzo: lo scarto che ne deriva si chiama feccia della cera. la cera dei favi da melario che non vengono usati per le covate rimane di colore chiaro. La cera ottenuta dalla sola fusione con acqua calda e senza aggiunta di altre sostanze assume il nome di "cera vergine". Mantiene un leggero e gradevole odore aromatico, è facilmente modellabile alla temperatura indotta dal semplice calore della mano, circa 40 °C. La cera può essere ulteriormente purificata mediante riscaldamento in acqua e utilizzata per costruire candele, lubrificare cassetti e finestre, o lucidare il legno. Come le cere derivate dal petrolio, può essere ammorbidita diluendola con olio vegetale per renderla più malleabile a temperatura ambiente, per cui può essere usata nella creazione di modelli per sculture e gioielli da utilizzare nel processo di fusione a cera persa.
    Fonte: Wikipedia
  • E903 - Cera carnauba


    Cera di carnauba: La cera di carnauba è una cera che si ricava dalle foglie di una palma -Copernicia prunifera- che vengono raccolte durante la stagione arida, quando sono ancora chiuse e avvolte da un sottile strato di cera.
    Fonte: Wikipedia

Analisi degli ingredienti

  • icon

    Non vegano


    Ingredienti non-vegani: E428, Lattosio, Proteine del latte, E120, E901

    Alcuni ingredienti potrebbero non essere riconosciuti.

    Abbiamo bisogno di te!

    Puoi aiutarci a riconoscere più ingredienti ed analizzare meglio l'elenco di ingredienti per questo prodotto ed altri:

    • Modifica questa pagina del prodotto per correggere errori di spelling nell'elenco degli ingredienti, e/o per rimuovere gli ingredienti in altre lingue e le frasi non correlate agli ingredienti.
    • Aggiungi nuove voci, sinonimi o traduzioni ai nostri elenchi di ingredienti multilingue, ai metodi di trasformazione degli ingredienti ed alle etichette.

    Unisciti al canale #ingredients sul nostro spazio di discussione di Slack e/o scopri di più sulle analisi degli ingredienti sulla nostra wiki, se ti piacerebbe aiutare. Grazie!

  • icon

    Non vegetariano


    Ingredienti non-vegetariani: E428, E120

    Alcuni ingredienti potrebbero non essere riconosciuti.

    Abbiamo bisogno di te!

    Puoi aiutarci a riconoscere più ingredienti ed analizzare meglio l'elenco di ingredienti per questo prodotto ed altri:

    • Modifica questa pagina del prodotto per correggere errori di spelling nell'elenco degli ingredienti, e/o per rimuovere gli ingredienti in altre lingue e le frasi non correlate agli ingredienti.
    • Aggiungi nuove voci, sinonimi o traduzioni ai nostri elenchi di ingredienti multilingue, ai metodi di trasformazione degli ingredienti ed alle etichette.

    Unisciti al canale #ingredients sul nostro spazio di discussione di Slack e/o scopri di più sulle analisi degli ingredienti sulla nostra wiki, se ti piacerebbe aiutare. Grazie!

L'analisi si basa esclusivamente sugli ingredienti elencati e non tiene conto dei metodi di elaborazione.
  • icon

    Dettagli dell'analisi degli ingredienti

    Abbiamo bisogno di te!

    Alcuni ingredienti potrebbero non essere riconosciuti.

    Abbiamo bisogno di te!

    Puoi aiutarci a riconoscere più ingredienti ed analizzare meglio l'elenco di ingredienti per questo prodotto ed altri:

    • Modifica questa pagina del prodotto per correggere errori di spelling nell'elenco degli ingredienti, e/o per rimuovere gli ingredienti in altre lingue e le frasi non correlate agli ingredienti.
    • Aggiungi nuove voci, sinonimi o traduzioni ai nostri elenchi di ingredienti multilingue, ai metodi di trasformazione degli ingredienti ed alle etichette.

    Unisciti al canale #ingredients sul nostro spazio di discussione di Slack e/o scopri di più sulle analisi degli ingredienti sulla nostra wiki, se ti piacerebbe aiutare. Grazie!

    : Sucre, sirop de glucose, sirop de sucre mélassé, farine de blé, gélatine, amidon, dextrose, acidifiants (acide citrique), acide malique, extrait de réglisse, maltodextrine, sel, graisse de palme, lactose, protéines du lait, humectant (sirop de sorbitol), correcteurs d'acidité (citrate tricalcique), malate acide de sodium, citrate monosodique, carbonate acide de sodium, concentrés de fruits et (citron), orange, pomme, kiwi, baie de sureau, cassis, aronie, raisin, épinard, ortie, fruit de la passion, mangue, carthame, spiruline, hibiscus, radis, patate douce, cerise, arome, émulsifiant (mono- et diglycérides d'acides gras), jus de fruits concentrés (pomme), orange, citron, fraise, framboise, ananas, cerise, colorants (curcumine), carmins, bleu patenté V, charbon, carotènes, extrait de paprika, lutéine, anthocyanes, agents d'enrobage (cire d'abeille blanche et jaune), cire de carnauba, sirop de caramel
    1. Sucre -> en:sugar - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 1.72413793103448 - percent_max: 100
    2. sirop de glucose -> en:glucose-syrup - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 50
    3. sirop de sucre mélassé -> en:brown-sugar-syrup - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 33.3333333333333
    4. farine de blé -> en:wheat-flour - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 25
    5. gélatine -> en:e428 - vegan: no - vegetarian: no - percent_min: 0 - percent_max: 20
    6. amidon -> en:starch - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 16.6666666666667
    7. dextrose -> en:dextrose - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 14.2857142857143
    8. acidifiants -> en:acid - percent_min: 0 - percent_max: 12.5
      1. acide citrique -> en:e330 - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 12.5
    9. acide malique -> en:e296 - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 11.1111111111111
    10. extrait de réglisse -> en:liquorice-extract - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 10
    11. maltodextrine -> en:maltodextrin - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 9.09090909090909
    12. sel -> en:salt - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    13. graisse de palme -> en:palm-fat - vegan: yes - vegetarian: yes - from_palm_oil: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    14. lactose -> en:lactose - vegan: no - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    15. protéines du lait -> en:milk-proteins - vegan: no - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    16. humectant -> en:humectant - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
      1. sirop de sorbitol -> en:e420ii - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    17. correcteurs d'acidité -> en:acidity-regulator - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
      1. citrate tricalcique -> en:e333 - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    18. malate acide de sodium -> en:e350ii - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    19. citrate monosodique -> en:sodium-citrate - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    20. carbonate acide de sodium -> en:e500ii - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    21. concentrés de fruits et -> en:fruit-concentrate - labels: en:vegan - vegan: en:yes - vegetarian: en:yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
      1. citron -> en:lemon - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    22. orange -> en:orange - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    23. pomme -> en:apple - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    24. kiwi -> en:kiwi - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    25. baie de sureau -> en:elderberry - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    26. cassis -> en:blackcurrant - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    27. aronie -> en:chokeberry - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    28. raisin -> en:grape - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    29. épinard -> en:spinach - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    30. ortie -> en:nettle - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    31. fruit de la passion -> en:passionfruit - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    32. mangue -> en:mango - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    33. carthame -> en:safflower - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    34. spiruline -> en:spirulina - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    35. hibiscus -> en:roselle-flower - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    36. radis -> en:radish - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    37. patate douce -> en:sweet-potato - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    38. cerise -> en:cherry - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    39. arome -> en:flavouring - vegan: maybe - vegetarian: maybe - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    40. émulsifiant -> en:emulsifier - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
      1. mono- et diglycérides d'acides gras -> en:e471 - vegan: maybe - vegetarian: maybe - from_palm_oil: maybe - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    41. jus de fruits concentrés -> en:fruit-juice-concentrate - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
      1. pomme -> en:apple - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    42. orange -> en:orange - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    43. citron -> en:lemon - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    44. fraise -> en:strawberry - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    45. framboise -> en:raspberry - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    46. ananas -> en:pineapple - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    47. cerise -> en:cherry - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    48. colorants -> en:colour - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
      1. curcumine -> en:e100 - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    49. carmins -> en:e120 - vegan: no - vegetarian: no - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    50. bleu patenté V -> en:e131 - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    51. charbon -> fr:charbon - labels: en:vegan - vegan: en:yes - vegetarian: en:yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    52. carotènes -> en:e160 - labels: en:vegan - vegan: en:yes - vegetarian: en:yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    53. extrait de paprika -> en:e160c - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    54. lutéine -> en:e161b - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    55. anthocyanes -> en:e163 - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    56. agents d'enrobage -> en:glazing-agent - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
      1. cire d'abeille blanche et jaune -> en:e901 - vegan: no - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    57. cire de carnauba -> en:e903 - vegan: yes - vegetarian: yes - percent_min: 0 - percent_max: 0.18
    58. sirop de caramel -> en:caramel-syrup - percent_min: 0 - percent_max: 0.18

Nutrizione

  • icon

    Qualità nutrizionale nella media


    ⚠️ Attenzione: la quantità di frutta, verdura e noci non è specificata sull'etichetta, è stata stimata dalla lista degli ingredienti: 0

    Questo prodotto non è considerato una bevanda per il calcolo del Nutri-Score.

    Punti positivi: 5

    • Proteine: 2 / 5 (valore: 4.4, valore arrotondato: 4.4)
    • Fibra: 5 / 5 (valore: 4.9, valore arrotondato: 4.9)
    • Frutta, verdura, noci, oli di colza/noce/oliva: 0 / 5 (valore: 9.37078806728664e-05, valore arrotondato: 0)

    Punti negativi: 14

    • Energia: 4 / 10 (valore: 1463, valore arrotondato: 1463)
    • Zuccheri: 10 / 10 (valore: 51, valore arrotondato: 51)
    • Grassi saturi: 0 / 10 (valore: 0.4, valore arrotondato: 0.4)
    • Sodio: 0 / 10 (valore: 72, valore arrotondato: 72)

    I punti per le proteine non sono contati perché i punti negativi sono maggiori o uguali ad 11.

    Punteggio nutrizionale: (14 - 5)

    Nutri-Score:

  • icon

    Valori nutrizionali


    Valori nutrizionali Come venduto
    per 100 g / 100 ml
    Come venduto
    per porzione (25 g)
    Rispetto a: Calendario dell'avvento
    Energia 1.463 kj
    (352 kcal)
    366 kj
    (88 kcal)
    -34%
    Grassi 0,8 g 0,2 g -97%
    Acidi Grassi saturi 0,4 g 0,1 g -98%
    Carboidrati 79 g 19,8 g +44%
    Zuccheri 51 g 12,8 g -1%
    Fibra alimentare 4,9 g 1,23 g +250%
    Proteine 4,4 g 1,1 g -30%
    Sale 0,18 g 0,045 g -16%
    Frutta‚ verdura‚ noci e olio di colza‚ noci e oliva (stima dall'analisi dell'elenco degli ingredienti) 0 % 0 %
Porzione: 25 g

Ambiente

Impronta carbonica

Confezionamento

Trasporto

Specie minacciate

Sorgenti dati

Prodotto aggiunto il da openfood-ch-import
Ultima modifica della pagina del prodotto il da packbot.
Pagina del prodotto modificata anche da beniben, foodrepo, kiliweb, openfoodfacts-contributors, quechoisir, teolemon, yuka.UW8wOUdiMDRuZlJUZ3NObjFRaUw4TzR2NDRTa0FFZVNkYmRBSUE9PQ.

Se i dati sono incompleti o errati puoi completarli o correggerli modificando questa pagina.