E321 - Butilidrossitoluene (bht)

Additivo: E321 - Butilidrossitoluene (bht)

Funzioni: Antiossidante

Il butilidrossitoluene -o idrossitoluene butilato, noto anche con la sigla BHT- è un fenolo alchilato. A temperatura ambiente si presenta come una polvere cristallina bianca, poco solubile in acqua, solubile nei comuni solventi organici -in etanolo: 330 g/L a 20 °C-. Trova impiego come antiossidante, sia nei polimeri che negli alimenti, in cui svolge una funzione conservante. Reagisce infatti facilmente con i radicali liberi, prevenendo l'ossidazione delle sostanze grasse, l'alterazione del colore e delle altre qualità organolettiche dei prodotti cui è aggiunto. È incompatibile con alcuni sali ferrosi. Tra gli additivi alimentari è identificato dalla sigla E321, ed è solitamente impiegato insieme al butilidrossianisolo -BHA-, l'E320. Contrariamente al BHA, non è ritenuto un possibile agente carcinogeno, tuttavia gli esperimenti sugli animali hanno mostrato un possibile aumento dell'istiocitosi alveolare nei topi femmina e varie lesioni epatiche nei topi maschio, pertanto la Food and Drug Administration -FDA- ne ha limitato le dosi negli alimenti in quantità simili a quelle del BHA. Sia il BHT che il BHA vengono anche utilizzati come antiossidanti nell'industria cosmetica, soprattutto per creme e rossetti, e in quella farmaceutica. - Wikipedia

Rischio di sovraesposizione

Valutazione dell'EFSA: Scientific Opinion on the re-evaluation of butylated hydroxytoluene BHT -E 321- as a food additive (2012-03-07)

Nomi: Buthylhydroxytoluène, BHT

Paese: Svizzera - Visualizza prodotti corrispondenti da tutto il mondo